Sport e memoria 14.09.2019

Posted by pianetaitalia
Categoria:

La seconda edizione di Sport & Memoria, l’evento organizzato da Associazione Alzheimer Rimini e Sportellate.it per discutere di una malattia molto diffusa e sostenere le attività dell’Associazione sul territorio per dare aiuto alle famiglie, ha centrato nel segno con numeri lusinghieri e in decisa crescita rispetto al 2017.

Nella cornice del Grand Hotel di Rimini, con il gustoso sfondo della cena preparata dallo chef Claudio Di Bernardo, si è aperto e sviluppato un dibattito interessante, con punti di vista diversi che hanno contribuito ad arricchire in maniera notevole la discussione.

Perno, anima e cuore del dibattito il professor Rabih Chattat, uno dei massimi esperti mondiali di psicologia medica e membro dell’Alzheimer Europe, nonché professore associato del dipartimento di Psicologia Clinica dell’Università di Bologna. Assieme a lui, sul palco nel salone del Grand Hotel, relatori che hanno saputo incuriosire e affascinare per racconti e aneddoti di grande trasporto e passione. C’erano il giornalista e scrittore Gabriele Romagnoli, la giornalista e conduttrice tv Paola Saluzzi, volto noto del piccolo schermo. C’era la grande speranza del nuoto riminese Simone Sabbioni, primatista nazionale nei 100 dorso e in decisa crescita. Una conferma, per Sport & Memoria, così come Eraldo Pecci, già calciatore di Serie A e commentatore sportivo. Infine Sigfried Stohr, ex pilota di Formula Uno e grande protagonista del mondo dei motori.

Dibattito intenso e “leggero” allo stesso tempo, professionale e scorrevole, con tanti spunti, ricordi, notizie anche d’attualità. La discussione, intitolata “Alzheimer: una minaccia e una sfida. Protagonisti della propria situazione”, ha colto nel segno.

Una serata di straordinario interesse, con l’appuntamento, naturalmente che è dato al 2019.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.